liste e bordi

La lista, come dice il nome, è una striscia di pelle giuntata (unita) che può avere un utilizzo sia funzionale, per bordare le scarpe, sia meramente decorativo se bucata o frastagliata da un lato.
Se alla lista viene fatta una scarnitura a zero per tutta la sua lunghezza, allora si parla di “bordo”; questa modifica si attua per evitare che, quando si cuce il bordo tra tomaia e fodera, uno spessore troppo elevato risulti fastidioso e provochi dolore al piede una volta indossata la calzatura.
Per garantire la massima qualità dei nostri prodotti, ed evitare la presenza di troppe giunte, eliminiamo i pezzi inferiori a 30 cm; in alcuni casi produciamo addirittura l’articolo senza giunte, cioè a misura del modello richiesto in produzione.
La misura varia in larghezza dai 6 ai 30 mm, mentre lo spessore cambia a seconda del tipo di prodotto: se si tratta di lista vera e propria, da 0.3 a 0.35 mm; se si tratta di bordo, da 0.4 a 0.45 mm, per agevolare la scarnitura.
Il prodotto fin qui descritto si adatta ad un uso più funzionale. Le liste bucate a catenella o frastagliate, invece, pur mantenendo le stesse caratteristiche qualitative, vengono utilizzate – soprattutto in calzature come le francesine o le derby inglesi – per decorare o rifinire meglio le calzature; questo tipo di applicazione movimenta ed impreziosisce il lavoro dell’artigiano che realizza il modello.
I materiali che vengono usati sono molteplici: si passa dal canguro – apprezzato per la resistenza nelle scarpe maschili -, al capretto, alle nappe, e addirittura coccodrillo o altri pellami pregiati, utilizzati in particolare per i modelli femminili, nei quali la lista, specie se accoppiata, può essere adoperata come laccio (ad esempio nei sandali alla schiava) o stringa (nelle calzature sportive).